INFANZIA

1-113

attività di dialogo tonico

L’ intelligenza del bambino si sviluppa a partire dalle esperienze corporee che questo fa nel corso della sua maturazione. Per questo motivo è fondamentale per il corretto sviluppo psicomotorio dei nostri piccoli sottoporli alle giuste stimolazioni.

In questo contesto la psicomotricità, grazie alla preparazione in ambito psicologico e motorio dello psicomotricista, si rivela come quell’ attività che può fare la differenza nella crescita del bambino. L’attività psicomotoria utilizza il gioco spontaneo, il gioco strutturato, il gioco di fiducia, il rilassamento e la rappresentazione grafica, perché è tramite l’azione e il piacere sensomotorio che essa genera, che il bambino scopre e conquista il mondo.

Come psicomotricista da quattro anni collaboro con diverse scuole dell’infanzia e centri sportivi della provincia di Verona con progetti rivolti ai bambini dai 18 mesi agli 8 anni, che si estendono generalmente per tutta la durata dell’anno scolastico e che hanno come obiettivo quello di far vivere ai bambini un’esperienza ludico- motoria piacevole, e allo stesso tempo promuovere lo sviluppo delle competenze motorie di base, nonché la conoscenza e l’interiorizzazione dello schema corporeo e dell’immagine corporea; più tutte quelle acquisizioni che sono proprie delle diverse fasce d’età: come l’orientamento spazio temporale, la grafomotricità ecc.

Tra i servizi rivolti all’infanzia inoltre mi occupo di:

  • percorsi di psicomotricità preventivo- educativa in piccolo gruppo;
  • percorsi di psicomotricità individuale particolarmente indicati per bambini con: difficoltà di apprendimento scolastico, impaccio motorio, disprassia, ritardo del linguaggio e della comunicazione, deficit di attenzione e iperattività, stato tensionale, insonnia, difficoltà nel controllo sfinterico, disordine dello schema corporeo, dislateralizzazione, inibizione e instabilità psicomotoria, tic, balbuzie, disturbi del comportamento, deficit sensoriali, difficoltà legate al processo di autonomia.
  • valutazione psicomotoria attraverso lo svolgimento dell’ esame psicomotorio, consigliata solitamente dalle insegnati che si accorgono delle difficoltà dei loro allievi, o a seguito della prescrizione da parte del neuropsichiatra infantile;
  • rilassamento corporeo, particolarmente indicato per bambini con difficoltà nella modulazione del tono muscolare ( eccessiva rigidità, o al contrario ipotonia); stati d’ansia, balbuzie di origine tonica ecc.

info di contatto: marinapavesi87@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...